Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Home Page

Gli esseri umani fin dalle prime fasi evolutive sono stati in grado di modificare l’ambiente a proprio favore costruendo armi per procurarsi il cibo, usando il fuoco per riscaldare la caverna, coltivando, allevando. Finché queste pratiche sono rimaste entro limiti tali da non interferire sugli equilibri ambientali, l’uomo era un componente della zoosfera perfettamente inserito nella biosfera. Certe popolazioni relitte che vivono nelle foreste lo sono ancora. Gli scienziati ci dicono, ma lo vediamo anche noi comuni cittadini, che il clima sta gravemente cambiando. Ma poiché è cambiato tante volte durante la lunga storia della Terra in un alternarsi più o meno regolare di periodi glaciali e interglaciali, dove sta la differenza? Sta nella rapidità con la quale i cambiamenti si verificano. I processi più rapidi, nei tempi geologici, sono avvenuti nell'ordine di decine di migliaia di anni, quelli attuali nell'ordine di decine. La differenza sta nella rapidità di questo cambiamento innescato, a livello globale, dall'azione antropica sugli equilibri naturali. Ora il punto è come rallentare questa spirale che secondo alcuni scienziati potrebbe portare a un cambiamento irreversibile degli equilibri dell’atmosfera e della biosfera. È di fondamentale importanza che gli accordi della Conferenza di Parigi di dicembre 2015, che prevedono di contenere l’aumento di temperatura globale entro i 2 gradi, vengano rispettati a livello universale. Daniele Pernigotti, autore del libro “Con l’acqua alla gola” (Giunti editore, 2015) individua alcuni principali responsabili dell’attuale situazione, tra cui la forza dei mercati nel determinare le scelte di politica economica dei governi, le lobby del petrolio che difendono i loro privilegi economici, la superficialità dei media che spesso leggono in modo approssimativo i dati scientifici e non danno informazione corretta. La strada principale è la consapevolezza della responsabilità individuale di ciascuno sul destino della terra. L’educazione alla responsabilità ambientale deve iniziare sin dai primi anni di scuola.

I nostri convegni

Letture consigliate

di Enzo Gatti, Marialuisa Dal Cortivo, Monica Sommacal
di Susanna Trossero, Antonella Serrenti

PSR Lombardia

Piano di Sviluppo Rurale Regione Lombardia 2007-2013
Progetto di informazione e diffusione della conoscenza tecnica
a cura del "Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente" di Padova 

PSR Lombardia 2013

PSR Lombardia 2014


   

Eventi in Evidenza

Prossimi Eventi

26/09/2016 to 30/09/2016
30/09/2016 to 01/10/2016

Eventi passati

24/09/2016 to 25/09/2016
24/09/2016 to 25/09/2016