Si celebra il 2 febbraio di ogni anno la Giornata Mondiale delle zone umide 

Il 2 febbraio 2024 si celebra il World Wetlands Day la Giornata mondiale delle zone umide

Il 2 febbraio si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale delle Zone Umide, il World Wetlands Day dedicato a lagune, stagni, laghi, paludi, risorgive. Sono le wetlands, aree chiave, come scrive il WWF, per la biodiversità e quindi anche per la nostra sopravvivenza. Sono riserve idriche che ci permettono di difenderci da eventi meteo estremi come alluvioni e siccità.

La Convenzione relativa alle zone umide di importanza internazionale, in particolare quali habitat degli uccelli acquatici, è stata firmata a Ramsar, in Iran, il 2 febbraio 1971.

UN AUGURIO DI PACE

Duomo di Padova: il Presepio dell’Urbs Picta

“…Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci; una nazione non alzerà più la spada contro un’altra nazione, non impareranno più l’arte della guerra.”
Isaia 2,1-5 (V Secolo a.C.)

Auguri di PACE per tutta la Terra
La redazione del Centro Studi l’Uomo e l’Ambiente 

Visite guidate al “Museo della Natura e dell’Uomo” di Padova

Un Museo da scoprire, tante proposte per imparare divertendosi ma anche nuovi itinerari di visita: partita l’8 dicembre la programmazione per il periodo delle festività natalizie, che continuerà fino a domenica 7 gennaio 2024.

Sono state organizzate parecchie visite guidate scegliendo una particolare chiave di lettura. Nel ponte dell’Immacolata (8, 9 e 10 dicembre) la proposta è stata Benvenuti nell’Antropocene: il rapporto tra genere umano e natura viene raccontato fin dalle sue origini per poi arrivare alla crisi che stiamo vivendo, dallo sfruttamento delle risorse alla crisi della biodiversità, al cambiamento climatico.

Sabato 16 e domenica 17 dicembre sono state diverse le attività coinvolgenti: la lettura animata per famiglie immersi tra gli animali della sala dei mammiferi, lo science show La scienza del giocattolo e tante attività didattiche dedicate alle diverse fasce di età, dai 3 anni in su. Su prenotazione nell’aula didattica, ma anche a ciclo continuo lungo il percorso museale, per chi preferisse visitare direttamente il Museo..

Gli appuntamenti proseguono in tutti i fine settimana e poi quasi tutti i giorni dal 26 dicembre al 7 gennaio, alternando la visita Benvenuti nell’Antropocene a Evolution-Revolution, un racconto dei continui cambiamenti del Pianeta e degli esseri viventi.

Le attività sono comprese nel biglietto di ingresso al Museo, ad eccezione del concerto serale, con il biglietto speciale eventi a 7 euro. Le visite guidate “Benvenuti nell’Antropocene” sono prenotabili contattando il Centro prenotazioni (tel. 049.8273939, email prenotazioni@visitmnu.it), mentre le informazioni dettagliate sulle attività del 16 e 17 dicembre verranno pubblicate martedì 5 dicembre.

Per tutte le informazioni: https://visitmnu.it/