Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Il 22 maggio è la Giornata mondiale della biodiversità. l'impegno della Fondazione UNA

22/05/2020

La festa fu proclamata nel 2000 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite per celebrare l'adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica. Si festeggia ogni anno il 22 maggio. Quest'anno è dedicata al tema "Il nostro cibo, la nostra salute e la nostra biodiversità”. 


In tale occasione Fondazione UNA Onlus (Uomo, Natura, Ambiente) intende evidenziare l’urgenza di un ritorno alla tutela della biodiversità, a margine di un periodo, quello del lockdown, che ha inciso necessariamente sul mancato controllo degli equilibri naturali.

Una delle minacce più rilevanti alla tutela della biodiversità è stata rappresentata, infatti, dai danni al settore agricolo derivati dalla gestione incontrollata dalla fauna selvatica. L’attività venatoria costituisce un fondamentale aiuto all’agricoltura in questo contesto, in quanto necessaria per regolare gli equilibri e permettere alle coltivazioni agricole di crescere sane e in sicurezza. Gli interventi gestionali sulla fauna, compiuti dai cacciatori, attori principali della tutela della biodiversità, rappresentano dunque per Fondazione UNA un tassello essenziale per la tutela del settore agricolo, permettendo agli agricoltori di svolgere il proprio lavoro in sicurezza e nelle migliori condizioni.

La Fondazione, al riguardo, ha contribuito attraverso progetti mirati al censimento della fauna selvatica, alla valorizzazione dell’equilibrio tra flora e fauna, al rilancio della filiera alimentare della cacciagione in cucina, recuperando tradizioni oramai desuete e lavorando sulla valorizzazione e controllo della filiera della selvaggina cercando nuovi e solidi criteri di tracciabilità.