Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

* Beeopak, l’imballaggio per conservare i cibi, riciclabile e fatto con prodotti al cento per cento biologici certificati


Nato dall’idea di due imprenditrici piemontesi, Monica Fissore e Clarien van de Coevering, Beeopak è una soluzione anti spreco capace di sostituire, con un solo involucro, un metro quadrato di pellicola di plastica. Facilmente lavabile e riutilizzabile sino ad un anno, beeopak è un modo semplice per risparmiare, non inquinando, nella quotidianità di tutti i giorni. Una scelta economica che favorisce la produzione locale e l’agricoltura sostenibile, evitando di buttare via il cibo e diminuendo fortemente l’utilizzo della plastica.

Il packaging, che gode della dichiarazione di conformità MOCA per essere a contatto con gli alimenti, è creato a mano con ingredienti a km 0 del territorio piemontese che godono di certificazione biologica. Il cotone certificato GOTS, materiale alla base del prodotto, è trattato con tinture a basso impatto ambientale e la cera d’api, che contribuisce a mantenere i cibi freschi più a lungo, grazie alle sue proprietà traspiranti edantibatteriche, è attinta da fornitori piemontesi che rispettano il naturale ciclo di vita degli insetti. A rendere il prodotto adesivo e facilmente applicabile ai contenitori degli alimenti è la resina di pino che, unita all’olio di nocciole IGP di Alba e Langhe, fa sì che la pellicola sia modellabile ed adattabile a qualsiasi tipo di superficie.  

Beeopak è creato in fogli quadrati di diverse dimensioni e fantasie ed è disponibile in sette confezioni differenti che contengono da uno a cinque imballaggi.

È acquistabile sul sito internet: www.beeopak.it.

Mercoledì, 11 Dicembre, 2019