Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2020

Martedì 19 novembre è avvenuta la finalissima del Premio Galileo 2020, il premio letterario per la divulgazione scientifica, promosso dal Comune di Padova, giunto alla quattordicesima edizione.

Il Premio Galileo seleziona i migliori libri di divulgazione scientifica pubblicati in Italia nel biennio precedente. I cinque libri finalisti saranno votati a Padova il 2 dicembre 2019,  venerdì 8 maggio 2020 la cerimonia di premiazione del vincitore presso l’Aula Magna dell’Università di Padova. 


Il presidente dell’edizione 2020 sarà Alberto Mantovani, immunologo di fama internazionale, direttore scientifico di Humanitas, e ricercatore più citato a livello nazionale. Come annuncia Colasio: “Il rettore Rizzuto ha accettato l’invito di indicare una cinquina di prestigiosi docenti dell’università di Padova per partecipare alla giuria”, e per questo sono stati scelti Maurizio Borin, docente di agronomia; Marco Ferrante, docente di calcolo delle probabilità; Maria Maddalena Parlati, docente di letteratura inglese; Maria Berica Rasotto, docente di anatomia comparata; e Flavio Seno, docente di fisica teorica della materia. A questi si aggiungono cinque giornalisti specialisti della divulgazione scientifica: Gabriele Beccaria (La Stampa), Rossella Panarese (Radio3Scienza), Giovanni Caprara (il Corriere della sera), Barbara Carfagna (Rai), e Silvia Bencivelli, giornalista, saggista e conduttrice radiofonica e televisiva.

L’obiettivo del Premio Galileo è quello di selezionare i migliori testi di divulgazione scientifica in lingua italiana. Quest’anno hanno partecipato 40 case editrici e persino un libro autoprodotto su Amazon, “un'operazione interessante dal punto di vista dell’editoria”, commenta Filiberto Zovico, fondatore di ItalyPost. “Il Premio Galileo si sta configurando come il più importante in Italia per la divulgazione scientifica”, spiega Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova. “In questa edizione sono due le novità rilevanti. La prima è che il Premio farà il grand tour. Per dare visibilità all'evento, d’accordo con il Rettore, è stato deciso che i 5 finalisti, da gennaio a marzo, saranno in tour in alcuni luoghi topici della divulgazione letteraria in Italia: Milano, Torino, Trento e, naturalmente, Padova. È un modo per portare il Premio Galileo in più città e renderlo di caratura nazionale. La seconda è un concorso proposto a tutte le scuole secondarie di secondo grado di Italia, dal tema "Fake troppo fake! Racconti (corretti) di scienza”. Ha l’obiettivo di stimolare i giovani studenti di tutta Italia alla corretta informazione scientifica: dalla capacità critica nell’analisi delle fonti alla ricostruzione della nascita e diffusione della “bufala scientifica.”

Il Premio Galilei ha pure la finalità di portare l'attenzione su Padova come città della scienza. Per questo anche quest’anno il Galileo Festival della scienza e innovazione si svolgerà in contemporanea con il Premio Galileo. Filiberto Zovico a tal proposito dice: “C’è una sinergia di tempi e di obiettivi, la scelta di rendere sempre più pervasivo e nazionale il Premio implica una traiettoria sulla quale si trova anche il lavoro per il festival, che durerà 7 giorni, dal 4 al 10 maggio 2020. Saranno quindi delle occasioni per invitare molti giovani a conoscere il Premio Galileo, il festival e la città”.

Per approfondire leggi il comunicato stampa sotto allegato

L'edizione del Premio Galileo 2019
____________________________________________

Per informazioni Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica
Ufficio Stampa nazionale e internazionale
press@goodnet.it 
T. 049 8761884 | M. 375 5239163

Mercoledì, 20 Novembre, 2019