Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Padova. "Lezioni di Suono" in Sala dei Giganti al Liviano

27/03/2019
10/04/2019
03/05/2019
Padova, Sala dei Giganti in Piazza Capitaniato.

Quarta edizione, 2019 - Nicola Sani per Lezioni di Suono con l’Orchestra di Padova e del Veneto, direttore Marco Angius


"Lezioni di suono"  ideate quattro anni fa da Marco Angius e realizzate in collaborazione con l'Università di Padova, sono una formula unica e originale, i cui obiettivi sono: stimolare la curiosità del pubblico, avvicinare  e sensibilizzare  alla musica contemporanea, mettere in luce il parallellisimo tra  passato  e moderno per vederne la continuità, il filo che li unisce, dice il maestro Angius. Lo scopo “è quello di condurre l’ascoltatore in un viaggio all’interno delle ragioni più profonde del comporre: egli non è soltanto spettatore di un evento ma protagonista diretto nei rimandi trasversali tra la musica contemporanea più esplorativa e il repertorio classico da sempre espressione elettiva della nostra Orchestra”.

Sono incontri di approfondimento intorno ai temi più promettenti della creazione musicale del presente. Durante ciascuna Lezione il compositore ospite è chiamato ad illustrare le proprie attuali ricerche collegandole con il nostro tempo e con la storia, dialogando con il suono vivo dell'orchestra.
Le Lezioni degli anni scorsi, più volte trasmesse su Rai5, hanno visto avvicendarsi sul palco della Sala dei Giganti alcuni dei più importanti compositori italiani ed hanno riscosso grande successo.

Protagonista del ciclo di quest'anno sarà Nicola Sani, direttore artistico dell’Accademia Chigiana di Siena e compositore richiestissimo con una particolare vocazione per il dialogo fra gli strumenti e il suono elettroacustico. Della sua abilità nel lavorare il suono come materia in continua trasformazione e di proiettarlo nello spazio abbiamo già avuto un saggio lo scorso 28 febbraio con la prima esecuzione di Tempestate, commissione OPV: «una sorta di irruzione e di devastazione di un contesto sonoro, un atto di ribellione» accompagnato da una ricostruzione del linguaggio musicale su nuove basi. Nel corso delle Lezioni di Nicola Sani saranno eseguite in prima italiana altre tre sue composizioni commissionate da importanti istituzioni internazionali, in accostamento con altrettanti lavori del grande repertorio musicale, tracciando un percorso logico-cronologico che parte da Franz Schubert, attraversa Mahler e Schoenberg e arriva a Giacinto Scelsi.

Il primo appuntamento si terrà mercoledì 27 marzo alle 17.30 e vedrà affiancati Seascapes IX “Münster” di Nicola Sani (2016) e i Drei Stücke D946 e D625 di Schubert, orchestrati da Richard Dünser. «In Schubert c’è la consapevolezza dell’inizio di un viaggio dentro se stessi», afferma Sani, «in cui l’uomo diventa eco e poeta della natura, il cui viaggio significa desiderio di non essere in nessun luogo, con un’indomita volontà di utopia». La modernità di Schubert lo rende uno degli autori più importanti della prima metà dell'Ottocento, tanto da farne un punto di riferimento anche per Gustav Mahler. Proprio i Lieder eines fahrenden Gesellen di Mahler orchestrati da Schoenberg, che ripropongono il tema dell'erranza, saranno l’oggetto della seconda Lezione di suono, mercoledì 10 aprile alle 17.30: ad essi sarà affiancato Deux, le contraire de “un“, brano del 2012 di Nicola Sani. La necessità di costruire un nuovo linguaggio al crepuscolo dell’Ottocento porta Mahler a sviluppare una tecnica compositiva basata sul «dialogo di frammenti»: uno stile in realtà modernissimo che fa di Mahler un anticipatore della dissoluzione e ricomposizione novecentesca del linguaggio musicale. Per la musica del Novecento, nel corso dell'ultima Lezione di Suono di venerdì 3 Maggio alle 17.30, parleranno le sonorità dell'enigmatico compositore Giacinto Scelsi, su cui sarà incentrata la lezione-concerto prima con il suo capolavoro iconico Quattro pezzi per orchestra (ciascuno su una nota sola) del 1959, poi con Gimme Scelsi, brano di Sani del 2013 ispirato all'esperienza compositiva e sperimentale di Scelsi.

Le Lezioni di Suono si terranno alle ore 17.30 nella Sala dei Giganti in Piazza Capitaniato.

Nelle stesse date alle ore 10.30 verrà proposta un’anteprima riservata alle scuole dal titolo evocativo Prima del suono; l’iniziativa nasce per offrire la possibilità agli studenti di confrontarsi da vicino con il compositore, ponendogli domande e interagendo in modo diretto con lui e con la sua musica.


Biglietti

Interi € 10. 
Ridotto Under35: €8 
riservata ai soci Amici OPV, agli abbonati della Stagione OPV 2018/2019 e ai possessori del biglietto del concerto serale corrispondenteRidotto Under 35: €5
fino ai 35 anni, titolari di Studiare a Padova Card/Studenti, allievi del Conservatorio “Pollini”

I biglietti sono acquistabili online sul sito opvorchestra.it (solo biglietti interi), a partire da una settimana prima di ciascun concerto presso Gabbia (via Dante, 8) o il giorno del concerto al botteghino della Sala dei Giganti – Piazza Capitaniato - dalle ore 16.30

 

Prima del suono:
Biglietto unico 3€,
acquistabile il giorno stesso dalle ore 10.00 al botteghino della Sala dei Giganti.

Info
T 049 656848 · 656626
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it


Fonte:

Ufficio Stampa Studio Pierrepi
Alessandra Canella Padova
Cell: 348-3423647
opvorchestra@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it