Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

II 2.3 Irrigazione localizzata

II.2.3 Irrigazione localizzata

L’irrigazione localizzata ha moltissimi vantaggi ma presenta anche alcuni svantaggi che devono essere presi in considerazione prima di optare per un’irrigazione di questo tipo. I vantaggi comprendono:

  • la capacità di bagnare solo la frazione interessata del terreno, con conseguente minor sviluppo di infestanti;
  • un’elevata efficienza con assenza di perdite;
  • la coltura è sempre ben rifornita d’acqua;
  • si evita la formazione di croste e/o compattamento del terreno;
  • la bassa richiesta di manodopera;
  • gli impianti sono leggeri e fissi, facilmente automatizzabili;
  • la vegetazione resta asciutta;
  • il vento non crea problemi.

Le caratteristiche negative e i limiti posti da questo tipo di irrigazione sono:

  • il costo di impianto (relativamente elevato);
  • non adatto ad acque dure o torbide;
  • necessaria la compensazione del carico in collina;
  • la manutenzione onerosa;
  • forature e sensibilità al sole;
  • le condotte sono di intralcio alla movimentazione dei mezzi meccanici;
  • l’apparato radicale delle colture rimane meno espanso rispetto all’irrigazione generalizzata;
  • possibile asfissia in terreni molto pesanti;
  • da associare a concimazione localizzata.

Vedi allegato qui sotto


vai a  Indice generale