Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

I rifiuti elettronici verso il raddoppio: l’entrata in vigore dell’open scope rivoluziona il mondo dei RAEE

15/08/2018

L’estensione del campo di applicazione della norma sui RAEE interesserà circa 6.000 aziende. «Dal prossimo agosto molti prodotti saranno considerati come apparecchiature elettriche ed elettroniche. È una sfida davanti alla quale occorre farsi trovare pronti», spiega Ecolight, consorzio nazionale per la gestione dei RAEE. 

«Davanti all’obiettivo di rendere più concreto l’apporto del mondo RAEE alla realizzazione dell’economia circolare, occorre farsi trovare pronti», premette Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight, consorzio nazionale per la gestione dei rifiuti elettronici. «Con l’open scope molti altri prodotti una volta giunti a fine vita dovranno seguire un processo di raccolta differenziata e specifiche operazioni di trattamento come previsto per i RAEE. Questo comporta per le imprese produttrici di farsi carico della gestione dei rifiuti che ne deriveranno».