Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

* “Uno contro zero”. Remedia e AIRES fanno il punto sulla raccolta di rifiuti elettronici di piccole dimensioni a due anni dall'accordo

Nell’ambito della 22esima edizione di Ecomondo, Remedia - principale Sistema Collettivo italiano per la gestione eco-sostenibile di tutte le tipologie di RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), pile e accumulatori - e AIRES Confcommercio - Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati - fanno il punto sullaraccolta di rifiuti elettronici di piccole dimensioni attraverso il servizio “Uno contro Zero”, a due anni di distanza dall’accordo siglato proprio a Ecomondo. Obiettivo dell’accordo era incrementare la raccolta di questa speciale tipologia di rifiuti, garantendo ai consumatori una corretta gestione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche a fine vita raccolte nei punti vendita associati AIRES - appartenenti ai marchi, Euronics, Expert, Trony e Unieuro - attraverso un servizio di raccolta integrata. Grazie anche alla rete di soci AIRES, Remedia ha raccolto oltre 28.300 kg di piccolissimi RAEE (di cui circa 22.000 kg di piccola elettronica varia, come telecomandi e rasoi elettrici, oltre 3.000 kg di cellulari e circa 3.200 kg di fonti luminose). Traducendo questi dati in pezzi, in 2 anni sono stati raccolti circa 170.000 piccoli RAEE. I punti vendita serviti oggi in Italia sono più di 400, di cui il 65% soci AIRES, che si prevede arriveranno a 430 in pochi mesi. Interessante notare come la quantità di RAEE ritirati presso i punti vendita sia spesso maggiore nelle regioni del Sud Italia, come ad esempio in Calabria, probabilmente in relazione a una minore disponibilità di piazzole ecologiche rispetto alle regioni del Nord.

Come funziona il servizio “Uno contro Zero”
 Vecchi cellulari, piccoli elettrodomestici, prodotti tecnologici di dimensioni inferiori ai 25 centimetri: sono solo alcuni dei piccoli apparecchi elettronici che i consumatori, grazie all’accordo siglato nel 2016 tra Remedia e AIRES, possono conferire presso i punti vendita di almeno 400 metri quadrati, senza obbligo di acquisto di un nuovo prodotto. Questa modalità di conferimento, pensata per incentivare e sensibilizzare verso la raccolta dei RAEE di piccoli dimensioni, definita “Uno contro Zero”, è diffusa in tutta Europa e rappresenta una leva fondamentale per dare un contributo importante all’incremento delle quantità di RAEE gestite. Gli obiettivi comunitari in materia di RAEE sono sempre più stringenti: entro il 2019 in Italia dovrà gestire l’85% sul totale dei RAEE generati dalle famiglie oppure gestire il 65% delle apparecchiature immesse sul mercato. I RAEE raccolti nei punti vendita associati AIRES vengono conferiti presso impianti selezionati direttamente da Remedia, forte di una rete di centri specializzati e all’avanguardia in grado di gestire al meglio questa speciale tipologia di rifiuti.

Per i dettagli leggi il comunicato stampa allegato

Giovedì, 27 Dicembre, 2018