Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Vol. I B -1. I Progetti europei

20 Ottobre, 2014

La necessità di cambiare la tipologia attuale di allevamento nasce anche a seguito di studi che prevedono nei prossimi 40 anni un aumento del consumo di carne di circa il 40% e una diminuzione del numero di addetti all’allevamento. Per soddisfare le richieste di mercato, nel prossimo futuro sarà necessario aumentare il numero di capi per allevamento, avendo a disposizione un minor numero di addetti in grado di seguire singolarmente gli animali. Di conseguenza, l’allevatore avrà maggiori difficoltà a seguire i singoli capi in modo tradizionale, pertanto dovrà disporre di tecnologie in grado di informarlo tempestivamente sullo stato di salute e benessere di ciascun capo. La tecnologia capace di operare in questo senso è già sul mercato e si riassume nel concetto di zootecnia di precisione.

L’allevamento di precisione, infatti, risponde alle esigenze di intensificare gli allevamenti rispettando la qualità, la sostenibilità ambientale e il benessere animale.