Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

PSR Lombardia 2007-2013, Nuova apertura Bandi

Recenti delibere della Regione Lombardia hanno riaperto alcuni bandi nel quadro del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, cofinanziato dal Fondo europeo FEASR. Le riaperture riguardano le misure 111 "Formazione, Informazione e Diffusione della conoscenza", 112 "Insediamento di giovani agricoltori", 132 “Sostegno agli agricoltori che partecipano ai sistemi di qualità alimentare”, 221 "Imboschimento dei terreni agricoli" e 223 "Imboschimento delle superfici non agricole", tutte con scadenze per la presentazione delle domande entro il 2013.
Negli schemi seguenti sono indicati i beneficiari, gli obiettivi delle misure, i livelli di finanziamento e le scadenze per la presentazione delle domande

Misura 111
LaMisura 111 "Formazione, Informazione e Diffusione della conoscenza" finanzia le attività di formazione, informazione e diffusione delle conoscenze, intese queste come nozioni necessarie agli operatori del settore per attuare scelte professionali adeguate.

  Sottomisura A “Formazione” Sottomisura B “Informazione e diffusione della conoscenza”
Beneficiari Enti di formazione professionale accreditati presso la Regione Lombardia ai sensi delle normative regionali in materia di istruzione e formazione professionale. La sottomisura può essere attuata tramite: Interventi regionali e provinciali a domanda e Interventi diretti di Regione e Province
Interventi
finanziabili
Corsi di formazione e aggiornamento in aula e in campo che possono prevedere anche la residenzialità o la semiresidenzialità Incontri informativi e visite guidate in campo, convegni e seminari divulgativi anche nell'ambito di manifestazioni fieristiche di rilevanza nazionale/internazionale, pubblicazioni realizzate e diffuse sotto forma cartacea, audiovisiva, multimediale e con tecnologie di rete.
Spese ammesse Docenze, tutoraggio, materiale didattico e noleggio attrezzature, supporti didattici e informativi, affitto aule, trasferta partecipanti, coordinamento, pubblicazioni Personale qualificato, affitto sale e attrezzature, noleggio mezzi di trasporto, macchine e strumenti dimostrativi, coordinamento organizzativo, spese di realizzazione e di diffusione di materiale informativo.
Scadenze dal 23 maggio 2013 fino al 31 luglio 2013 dal 23 maggio 2013 fino al 31 luglio 2013
Modalità Compilare esclusivamente il modello informatizzato Compilare esclusivamente il modello informatizzato
Ulteriori informazioni ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura
e alle Foreste), Cinzia Balza, tel. 02 67404 529
email: cinzia.balza@ersaf.lombardia.it
Bando della misura
ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e alle Foreste)
Cinzia Balza, tel. 0267404 529
email: cinzia.balza@ersaf.lombardia.it 
Bando

Misura 112

La Misura 112 "Insediamento di giovani agricoltori",aiuta l’insediamento di giovani agricoltori, con l’attivazione di un piano di sviluppo aziendale e l’utilizzo di pacchetti di misure che hanno l’obiettivo di valorizzare i giovani imprenditori agricoli e incentivarne l’insediamento.

Beneficiari Al momento della presentazione della domanda i giovani agricoltori devono:
-     avere non meno di 18 anni e non aver compiuto 40 anni;
-     avere competenza e conoscenza professionale;
-     presentare un Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola;
-     condurre, per la prima volta in qualità di titolare/legale rappresentante una:
-       impresa individuale
-       società agricola
-       società cooperativa
È considerata data di insediamento la data della prima movimentazione della partita IVA
Ammontare del contributo Premio unico, in conto capitale, con il seguente ammontare:
-         in area svantaggiata di montagna
          €15.000
-         in tutte le altre zone
          €10.000
È richiesta la presentazione di un piano di sviluppo aziendale (business plan) che preveda interventi relativi a:
-     innovazioni di processo e/o di prodotto,
-     diversificazione,
-     prodotti di agricoltura biologica, DOP, IGP, VQPRD, IGT o a materie prime necessarie alla realizzazione di questi prodotti;
-     fonti energetiche rinnovabili;
-     miglioramento dell'efficienza irrigua;
-     filiera corta.
L'importo del premio è aumentato a:
-         in area svantaggiata di montagna
          €38.000
-         in tutte le altre zone
          €26.000
se il richiedente presenta un Piano aziendale che comprenda investimenti per interventi ammissibili a contributo nel quadro delle Misure 121 (Ammodernamento delle aziende agricole) e/o 311 (Diversificazione verso attività non agricole), da realizzare senza il contributo ai sensi di tali Misure.
Spese ammesse Premio unico in conto capitale per l'insediamento di giovani agricoltori
Scadenze Secondo periodo da 1 giugno a 15 ottobre 2013
Modalità La domanda deve essere presentata alla Provincia sul cui territorio è previsto l'insediamento, corredandola della documentazione indicata nel bando
Ulteriori informazioni Regione Lombardia:  Giovanni Maggioni, Tel. 02.6765.8009, email giovanni_maggioni@regione.lombardia.it
Uffici Agricoltura delle Province
Bando della misura

Misura 132

La Misura 132 “Sostegno agli agricoltori che partecipano ai sistemi di qualità alimentare” sostiene
il costo per i controlli delle imprese agricole che partecipano ai "Sistemi di Qualità Alimentare":
agricoltura biologica, prodotti DOP e IGP, vini DOC e DOCG.

Beneficiari

Imprese agricole che partecipano ai “Sistemi di Qualità Alimentare”
Sistemi di Qualità Alimentare ammessi:
-     Agricoltura Biologica
-     Prodotti DOP e IGP
-     Vini DOC e DOCG

Ammontare del contributo

100% della spesa sostenuta, per un massimo di 3.000 € all’anno per impresa agricola e per un periodo di 5 anni. Per le domande iniziali presentate nel 2011 il periodo è ridotto a 4 anni.

Spese ammesse

Costi sostenuti dal beneficiario nei confronti delle Strutture di Controllo, per l’accesso e la partecipazione al sistema di qualità alimentare individuato.
Attenzione: a causa della mancanza di risorse finanziarie, per l’anno 2013, non sono ammesse le spese per le domande di adesione iniziale e le spese relative a produzioni non previste nelle domande finanziate.
Le spese devono essere riferite all’attività svolta dalla Struttura di Controllo per l’anno 2013.

Scadenze

30 settembre 2013

Modalità

Per il 2013, sono ammesse domande solo da parte di coloro che sono stati ammessi a finanziamento negli anni precedenti, confermando gli elementi iniziali.
Le domande di contributo devono essere presentate attraverso il SIARL, direttamente dai richiedenti interessati oppure da un soggetto delegato (CAA, Organizzazioni Professionali di categoria, Studi professionali), abilitato all’accesso al sistema SIARL.

Ulteriori informazioni

Direzione Generale Agricoltura, Donatella Parma, tel. 02.6765.8032, email: donatella_parma@regione.lombardia.it
Bando della misura

 

 

 

 

 

 

Misura 221

La misura 221 "Imboschimento dei terreni agricoli"finanzia la costituzione di boschi permanenti e di impianti di arboricoltura da legno su terreni agricoli in Lombardia con i seguenti obiettivi:

-     ricostituzione di reti ecologiche, per contribuire al miglioramento del paesaggio e della funzionalità degli ecosistemi;

-     incremento delle produzioni legnose ecologicamente sostenibili;

-     protezione dell’ambiente, prevenzione delle avversità ambientali, mitigazione degli effetti del cambiamento climatico.

Beneficiari
  • Imprenditori agricoli professionali (IAP) in possesso dell'attestato di qualifica rilasciato dalla Provincia o con domanda in corso di istruttoria per il rilascio,
  • persone fisiche o giuridiche di diritto privato (anche agricoltori non IAP),
  • persone giuridiche di diritto pubblico quali enti gestori di parchi e di riserve regionali, Comuni, Province, l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, consorzi di bonifica, consorzi forestali pubblici.
Ammontare del contributo L’aiuto è commisurato all’area effettiva di impianto, cioè al netto di tare, definita dalla linea che unisce i fusti delle piante perimetrali, maggiorata di una fascia esterna di larghezza pari a 2,5 m. Varia, inoltre, per tipologia di spese ammesse e di beneficiario.
Spese ammesse
  • Spese di impianto
  • Aiuto (premio) per la manutenzione

per Boschi permanenti, a scopo ambientale, paesaggistico o protettivo, durata dell’impegno di anni 15, vincolo forestale permanente, realizzati in Lombardia solo nel territorio dei comuni classificati di “pianura” dall’ISTAT su terreni agricoli incolti di qualsiasi tipo e su altri terreni non agricoli esclusivamente se coperti da cespuglieti ed altre formazioni costituite da specie esotiche.

Scadenze 31 luglio 2013 per l'ottavo e ultimo periodo di presentazione delle domande
Modalità La domanda deve essere presentata alla Provincia di competenza, previa compilazione del modello attraverso il SIARL. La spedizione ei documenti cartacei deve avvenire entro i 10 giorni successivi alla compilazione
Ulteriori informazioni Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio
Roberto Tonetti, email: roberto_tonetti@regione.lombardia.it
Luca Napolitano, tel. 02.6765.3044, email: luca_napolitano@regione.lombardia.it
Bando della misura
Referenti provinciali

Misura 223

Lamisura 223 "Imboschimento delle superfici non agricole "finanzia la costituzione di boschi permanenti su terreni non agricoli nella pianura lombarda con i seguenti obiettivi:

·       protezione dell’ambiente e prevenzione delle avversità ambientali, mitigazione degli effetti del cambiamento climatico;

·       ricostituzione, soprattutto in pianura, di reti ecologiche essenziali per la conservazione della biodiversitàper ilmiglioramento del paesaggio e della funzionalità degli ecosistemi;

·       limitazione dell’abbandono colturaleper evitare l’abbandono e il degrado del territorio;

·       incentivazione e diversificazione delle produzioni legnose ecologicamente sostenibili per la tutela e la conservazione dell’ambiente. 

Beneficiari
  • Imprenditori agricoli professionali (IAP) in possesso dell'attestato di qualifica rilasciato dalla Provincia o con domanda in corso di istruttoria per il rilascio,
  • persone fisiche o giuridiche di diritto privato (anche agricoltori non IAP),
  • persone giuridiche di diritto pubblico quali enti gestori di parchi e di riserve regionali, Comuni, Province, l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, consorzi di bonifica, consorzi forestali pubblici.
Ammontare del contributo L’aiuto è commisurato all’area effettiva di impianto, cioè al netto di tare, definita dalla linea che unisce i fusti delle piante perimetrali, maggiorata di una fascia esterna di larghezza pari a 2,5 m. Varia, inoltre, per tipologia di spese ammesse e di beneficiario.
Spese ammesse
  • Spese di impianto
  • Aiuto (premio) per la manutenzione

per Boschi permanenti, a scopo ambientale, paesaggistico o protettivo, durata dell’impegno di anni 15, vincolo forestale permanente, realizzati in Lombardia solo nel territorio dei comuni classificati di “pianura” dall’ISTAT su terreni agricoli incolti di qualsiasi tipo e su altri terreni non agricoli esclusivamente se coperti da cespuglieti ed altre formazioni costituite da specie esotiche.

Scadenze 31 luglio 2013 per l'ottavo e ultimo periodo di presentazione delle domande
Modalità La domanda deve essere presentata alla Provincia di competenza, previa compilazione del modello attraverso il SIARL. La spedizione ei documenti cartacei deve avvenire entro i 10 giorni successivi alla compilazione
Ulteriori informazioni Direzione Generale Sistemi Verdi e Paesaggio
Roberto Tonetti, email: roberto_tonetti@regione.lombardia.it
Luca Napolitano, tel. 02.6765.3044, email: luca_napolitano@regione.lombardia.it
Bando della misura
Referenti provinciali