Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Nei Paesi Bassi si “pesca” la plastica e si realizzano piste ciclabili con materiali riciclati

30 Ottobre, 2018

A Zwolle, cittadina dei Paesi Bassi, è stata realizzata la prima pista ciclabile interamente realizzata con plastica riciclata. Ad Amsterdam, un’iniziativa locale. Plastic Whale, organizza tour a bordo di undici imbarcazioni elettriche realizzate con plastica riciclata per pulire i canali della città. 


A Zwolle realizzata la prima Plastic Road al mondo

Nei Paesi Bassi si pedala sulla plastica riciclata. A Zwolle, cittadina ad un’ora di treno da Amsterdam, è stata aperta la prima pista ciclabile interamente realizzata con bottiglie, tappi e altri scarti di plastica riciclati. La nuova Plastic Road  (Figura 1), com’è stata denominata, è stata realizzata attraverso pannelli modulari realizzati con materiali plastici riciclati, vuoti all’interno in modo da poter immagazzinare l’acqua piovana. In questo modo, l’acqua defluisce direttamente nelle condutture fognarie senza bisogno che ci siano tombini sul manto stradale. Il progetto pilota è stato ideato da una società olandese di ingegneria civile, la Kws, in collaborazione con Wavin e Total e, non a caso, è stata scelta la cittadina di Zwolle per realizzarlo. Zwolle è una piccola città medievale molto ben conservata che nel 2014 ha vinto il premio come “miglior città a misura di ciclisti” dei Paesi Bassi. La produzione prefabbricata, la leggerezza e il design modulare della Plastic Road, fanno sapere gli ideatori del progetto, rendono la realizzazione e la manutenzione più veloce, semplice ed efficiente rispetto alle strutture stradali tradizionali. Inoltre, poiché la pista è fatta interamente di plastica riciclata, ha un minor impatto in termini ambientali e minori emissioni di CO2 durante il suo utilizzo, rispetto alle normali piste ciclabili asfaltate.

 

Figura 1. Pista ciclabile realizzata con plastica riciclata a Zwolle, nei Paesi Bassi

 

Per ora, si tratta di appena 30 metri di pista ciclabile, per i quali è servita una quantità di plastica pari a 218 mila bicchieri. Tuttavia, la Plastic Road realizzata a Zwolle non rimarrà un caso isolato: nel mese di novembre, fa sapere la società che ha realizzato l’opera, sarà istallata una seconda pista ciclabile interamente realizzata con plastica riciclata anche nella vicina città di Overijssel. La società fa sapere inoltre che sta cercando altre città dove realizzare parcheggi, banchine dei treni e marciapiedi, usando la stessa tecnica impiegata per la pista ciclabile.

 

Nei canali di Amsterdam si pesca la plastica

La plastica gettata via non è solo un rifiuto, ma un’eccellente materia prima. Ad Amsterdam, è nato un progetto, Plastic Whale  con un’ambiziosa missione: rendere le acque del mondo senza plastica e creare valore dai rifiuti di plastica (si legge sul sito). Per ora, si occupa di organizzare tour per i canali della città a bordo di undici imbarcazioni realizzate con plastiche riciclate e alimentate ad energia elettrica. Su queste barche i turisti, muniti di retino, vengono accompagnati lungo i canali a raccogliere tutti i rifiuti che avvistano in acqua, soprattutto plastica. Chi recupera l’oggetto più strano vince anche un premio, fanno sapere gli organizzatori. Il tour costa 25 euro e ha una durata di due ore, inclusi snack e bevande, i cui imballi vengono poi naturalmente riciclati.  

 

Figura 2. Alcuni partecipanti all’iniziativa in azione in un canale di Amsterdam (foto: Plastic Whale)

 

All’iniziativa hanno già aderito circa 21 mila persone e quest’anno, fanno sapere gli organizzatori, sono stati raccolti 3 mila sacchi di rifiuti e oltre 30 mila bottiglie di plastica nei canali di Amsterdam. Ora che la plastica raccolta è sufficiente per costruire le imbarcazioni necessarie per la “pesca”, Plastic Whale ha iniziato a collaborare con un’azienda per la trasformazione delle bottiglie di plastica raccolte in feltro, una stoffa che viene utilizzata a sua volta per il rivestimento dei mobili da interno. Insomma, nei Paesi Bassi, il desiderio di un mondo più pulito, finalmente libero dai rifiuti plastici, è molto sentito. A volte, le soluzioni più semplici, quelle che sembrano più a portata di mano, sono anche le più efficaci.


Nota:

L’immagine d’intestazione dell’articolo mostra un canale di Amsterdam. La foto è stata scattata da Andrea Campiotti.