Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

La nuova PAC verso una direzione sempre più GREEN

L’approvazione definitiva della nuova PAC è alle porte e la Commissione Europea si sta muovendo per raccogliere informazioni che saranno tenute in considerazione al fine di decidere i progetti da promuovere e finanziare. Tutti gli operatori del settore sono invitati a partecipare e a portare il proprio contributo. Nelle nuove linee guida del settimo Programma d’Azione per l’Ambiente è chiara l’intenzione di avviare l’Europa verso un futuro di prosperità e benessere, rispettando l’ambiente che ci circonda ed assecondandone i tempi. Di conseguenza, in tutti gli interventi futuri ci dovrà essere un’attenzione particolare e sistematica all’ambiente al fine di sostenere uno sviluppo sostenibile con un basso consumo di carbonio, salvaguardando la salute dei cittadini e dell’ambiente.

Gli interventi aperti in questo periodo che possono interessare gli operatori del settore agricolo sono tre:

  • la campagna di informazione “Abbiamo a cuore le nostre radici”;
  • la consultazione pubblica sulle nuove regole per gli aiuti statali al settore forestale e rurale;
  • la consultazione pubblica sul Piano di Azione Verde rivolto alle PMI.

L’azione “Abbiamo a cuore le nostre radici” è una campagna di informazione lanciata il 14/10/2013 con lo scopo di aumentare la consapevolezza sull’importanza dell’agricoltura nella vita di tutti i giorni e sul ruolo della PAC al suo sostegno. La campagna si svolgerà nel 2013-2014 in tutti gli stati membri con eventi, materiale audio-visivo e pubblicazioni on-line. Questa campagna vuole sensibilizzare la società sull’importanza del ruolo dell’agricoltore che non è solo colui che produce cibo, ma anche colui che mantiene le risorse naturali e preserva la vita rurale.

La campagna di consultazione pubblica riguarda le nuove regole sugli aiuti di stato al settore agricolo, forestale e rurale. È richiesta la partecipazione di tutti i cittadini, enti pubblici e privati.
Il regolamento corrente sull’esenzione del blocco sugli aiuti di stato garantisce la possibilità agli stati membri di elargire aiuti di stato al settore agricolo senza previa notifica alla Commissione. All’interno della nuova PAC dovrebbero essere inserite nuovamente le esenzioni per il settore agricolo, con però alcune modifiche, come l’inclusione del settore forestale e di PMI in aree rurali. L’intenzione è quella di snellire le pratiche burocratiche e velocizzare la disponibilità dei fondi da parte del beneficiario. L'obiettivo è modificare le regole per il primo luglio 2014
Il termine ultimo per partecipare alla consultazione pubblica è il 19 novembre 2013. Per partecipare cliccare qui.

La consultazione pubblica sul Piano di Azione Verde per le PMI richiede la partecipazione di tutti i cittadini, enti pubblici e privati sulle misure ritenute più opportune per il sostegno alle PMI che si muovono verso un miglior impiego delle risorse. La Commissione intende indagare su temi tecnici quali l’uso efficiente di energia, energia rinnovabile, acqua, risorse naturali, materiali di scarto e loro riciclaggio e, al tempo stesso, su quali siano gli attori in grado di aiutare le PMI in questo processo di conversione al “verde”.
L’obiettivo della consultazione è includere i risultati che emergeranno nel prossimo Piano di Azione Verde che apporterà dei cambiamenti strutturali ponendo un’attenzione particolare al tema dello sviluppo.
Il termine ultimo per partecipare alla consultazione pubblica è il 12 dicembre 2013. Per partecipare cliccare qui.

Per saperne di più:
Commissione Europea – Abbiamo a cuore le nostre radici
Cmmissione Europea – Consultazione aiuti di stato
Commissione Europea – Consultazione PMI

In allegato:
Link con BozzaAiutiDiStato