Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

L’appello dell’Europa alle PMI per una agricoltura più sostenibile

26 Settembre, 2014

SmartAgriFood e ICT-Agri sono due Istituzioni europee nate con lo scopo di incentivare l’impiego di tecnologi informatici in agricoltura, la prima, e di riunire le ricerche nel settore dell’agricoltura sostenibile per poter fornire un indirizzo unico e valido per tutti gli agricoltori europei, la seconda.

SmartAgriFood e ICT-Agri hanno pubblicato due bandi che offrono nuove e interessanti opportunità agli imprenditori, inclusi quelli agricoli, che  nella tecnologia e nel web vedono un futuro per un’agricoltura sostenibile.
I bandi sono relativi a: 

  • il finanziamento di progetti innovativi riguardanti la informatizzazione del settore agricolo;
  • la richiesta di esperti nel settore agricolo, informatico e/o gestionale. 

 

Col primo bando SmartAgriFood finanzia imprenditori, che operano nel web o nelle PMI, che propongano applicazioni tecnologiche nuove o innovative da poter applicare all’agricoltura. Le applicazioni proposte devono impiegare la tecnologia FIWARE e devono essere diffuse tramite la piattaforma FIspace.

I progetti debbono riguardare  almeno uno dei seguenti argomenti:

  • terreni arabili: colture annuali estensive in campo aperto;
  • orticoltura: produzione di fiori (orchidee incluse), frutta e verdura in ambiente protetto o, su piccola scala, colture simili in campo aperto;
  • allevamenti: allevamenti all’aperto, in stalle o in sistemi misti.

I progetti devono fornire soluzioni intelligenti per operazioni specifiche relative ad azioni manuali o di gestione. Possono proporre anche soluzioni completamente innovative su come migliorare soluzioni già esistenti, ma in entrambi i casi devono prevedere l’uso di una piattaforma internet.
I fondi a disposizione ammontano a 4 milioni di euro.
La collaborazione tra SmartAgriFood e ICT-AGRI rende disponibili ulteriori 1.8 milioni di euro per pagare consulenze e servizi di supporto alle PMI premiate.

Le domande devono essere presentate entro il 15 novembre 2014.
Per maggiori dettagli
cliccare su Call for Services and Applications for Smart Agriculture.

Per quanto riguarda il secondo bando, SmartAgriFood e ICT-AGRI cercano esperti da inserire nel proprio roster che abbiano comprovata esperienza in almeno uno dei seguenti settori:

  • infrastrutture informatiche e tecnologia FIWARE;
  • impiego di tecnologie informatiche nel settore agroalimentare;
  • valutazione dei progetti con un ottica di applicazione commerciale.

Le domande debbono essere presentate entro il 31 ottobre 2014; la selezione avverrà nella prima metà del mese di novembre.
Il compito degli esperti sarà quello di valutare i progetti presentati all’interno del bando citato in precedenza (Call for Services & Applications for Smart Agriculture).
Ogni esperto dovrà valutare circa 5-10 progetti e ciascun progetto sarà valutato da tre esperti diversi per coprire le tre aree di progetto.
È richiesta una dichiarazione di assenza di conflitto di interesse con i progetti presentati.
Agli esperti verrà fornita una diaria di 450 euro/giorno.
Gli esperti selezionati verranno contattatati entro il 15.11.14.
Per maggiori informazioni cliccare su Call for smart agri-food expert.

Per saperne di più:

ICT-Agri
SmartAgriFood
FIWARE
FIspace
Register as evaluation expert