Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Finanziamenti regionali e nazionali

22 Dicembre, 2014

La Regione Lombardia in data 5 dicembre 2014 ha emanato diverse delibere che interessano gli agricoltori, in particolare ha approvato:

  1. misura regionale di sostegno ai servizi di sostituzione nell’azienda agricola;
  2. misura regionale a seguito del programma nazionale di sostegno per la viticoltura
  3. misura regionale a copertura dei costi dei premi assicurativi per la rimozione e la distruzione dei capi morti;
  4. indennizzi per danni alle strutture aziendali.

1. La misura regionale di sostegno ai servizi di sostituzione in agricoltura andrà a beneficio di piccole e medie imprese agricole attive nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli; il servizio è erogato tramite le Associazioni di imprenditori agricoli professionali, cooperative o consorzi costituitI per la gestione di un servizio di sostituzione. Le iniziative ammissibili comprendono i costi sostenuti per l'erogazione di servizi di sostituzione ad aziende agricole situate sul territorio della Regione Lombardia.I servizi agevolati saranno pari ad un massimo del 30% dei costi effettivi.L’impegno finanziario di Regione Lombardia è di 450.000 euro per il triennio 2015-2017.
Scadenza: 31 maggio di ogni anno

2. Gli investimenti della regione Lombardia per la campagna 2014/2015 attuano il programma nazionale di sostegno per la viticoltura. Le iniziative ammissibili comprendono investimenti materiali o immateriali in impianti di trattamento, in infrastrutture vinicole e nella commercializzazione del vino.
Le agevolazioni possono arrivare fino ad un massimo del 40% della spesa ammissibile effettivamente sostenuta.
L’impegno finanziario è pari a 1,7 milioni di euro.
Scadenza: 03/02/2015

3. Delibera di approvazione delle disposizioni per l’attuazione del piano regionale a copertura dei costi dei premi assicurativi per la rimozione e la distruzione dei capi di bestiame morti in azienda.
Beneficiari: imprese agricole, titolari di partita IVA, iscritte presso la Camera di Commercio al registro delle imprese, sezione speciale imprenditori agricoli e sezione coltivatori diretti che si assicurano per tramite gli organismi di difesa, per la difesa del reddito delle proprie aziende. Iniziative ammissibili e agevolazione: contributo regionale a copertura assicurativa dei rischi agricoli, ad integrazione del contributo dello Stato nel rispetto dei criteri previsti nel piano assicurativo annuale di livello nazionale.
Scadenza: da definire.

4. Delibera che definisce le modalità di attestazione dell'esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Lombardia dal 23 giugno 2014 al 31 agosto 2014. (Gazzetta Ufficiale Italiana Serie Generale n.254 del 31-10-2014)

Possono richiedere il risarcimento dei danni le imprese agricole che risultino iscritte prima del verificarsi degli eventi presso la Camera di Commercio (CCIAA) al registro delle imprese agricole, nonché le cooperative di raccolta, lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e le organizzazioni dei produttori.
Le iniziative ammissibili e le agevolazione riguardano: indennizzi per danni alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all'attività agricola causati dalle piogge alluvionali dal 23 giugno 2014 al 31 agosto 2014.
Scadenza: quarantacinque giorni dalla data di pubblicazione del decreto di declaratoria nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e di individuazione delle zone interessate (avvenuta il 10/12/2014).

Finanziamenti nazionali

Il MIPAAF ha deliberato le disposizioni nazionali concernenti i programmi di sostegno al settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola.

Beneficiari: organizzazioni riconosciute con decreto ministeriale di attuazione del Reg. UE 1308/13.
I programmi di sostegno ammissibili hanno una durata fissa di tre anni e sono attuati per annualità.
La durata triennale di ciascun programma di sostegno decorre dal 1° aprile dell’anno in cui il programma viene presentato all’autorità competente per l’approvazione. Il primo periodo inizia a partire dal 1° aprile 2015.

Le organizzazioni di produttori riconosciute possono presentare il programma per uno o più ambiti di intervento, ad eccezione del monitoraggio e della gestione del mercato nel settore dell’olio di oliva e dell' olive da tavola.
Le misure ammissibili, di seguito specificate, devono rispettare gli eventuali criteri di demarcazione previsti nei singoli Programmi Regionali di Sviluppo Rurale:

  1. Monitoraggio e gestione del mercato nel settore dell’olio di oliva e delle olive da tavola;
  2. Miglioramento dell’impatto ambientale dell’olivicoltura;
  3. Miglioramento della competitività dell’olivicoltura attraverso la modernizzazione;
  4. Miglioramento della qualità della produzione dell’olio di oliva e delle olive da tavola;
  5. Tracciabilità, certificazione e tutela della qualità dell’olio di oliva e delle olive da tavola;
  6. Diffusione di informazioni sulle iniziative svolte dalle organizzazioni beneficiarie nei campi di cui ai punti 1, 2, 3, 4 e 5.

Lo stanziamento e la percentuale di contributo sono relativi alle varie tipologie di misure ammissibili.
Scadenza: il 15 gennaio dell'anno di inizio di ciascun periodo triennale