Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Finanziamenti per i prodotti agricoli dall’Europa e dalla Regione Lombardia

29 Maggio, 2014

Per promuovere i prodotti agricoli nell’Unione europea e nei paesi terzi, la Commissione europea ha approvato 20 programmi, per lo più di durata triennale, con una dotazione finanziaria complessiva di 46,5 milioni di euro, di cui 23,3 milioni a carico dell’UE. I programmi selezionati coprono varie categorie di prodotti, come i prodotti di qualità (DOP, IGP e STG), i prodotti biologici, gli ortofrutticoli, il vino, il latte e i prodotti lattiero-caseari, i fiori, gli ortofrutticoli trasformati, cereali e riso trasformati, l’etichettatura delle uova, nonché le combinazioni di diverse categorie di prodotti. Le regioni e i paesi terzi interessati sono: America del Nord, Russia, Cina, Medio Oriente, Asia sudorientale, India, America latina, Norvegia, Azerbaijan, Bielorussia e Turchia.

Sono stati selezionati 20 programmi: 12 riguardanti il mercato interno e 8 i paesi terzi.

L'Italia riceverà, dei 23,3 milioni di euro totali, 5,8 milioni per promuovere i prodotti agricoli made in Italy. Le aziende destinatarie, incluse direttamente nei progetti, sono: Federbio, Bioagricoop, Consorzio Prosciutto San Daniele, Consorzio Prosciutto di Parma, Consorzio Grana Padano e Consorzio Montasio.

L'inclusione del vino e dei prodotti della pesca e acquacoltura tra i beneficiari delle misure di promozione e l'innalzamento del livello di partecipazione finanziaria dell'Unione fino all'80% delle spese ammissibili sono alcune delle novità.

La Regione Lombardia ha annunciato la riattivazione della Misura del “credito di funzionamento”, uno strumento di sostegno che prevede il concorso nel pagamento degli interessi sulle operazioni di credito effettuate dalle banche, mettendo a disposizione un primo plafond di circa 3,5 milioni di euro. L’aiuto è riservato alle imprese agricole con sede operativa nel territorio lombardo, con priorità di accesso per quelle operanti nei territori interessati dal sisma del 20 e del 29 maggio 2012. Sono autorizzate a operare le banche aderenti al regolamento predisposto da Finlombarda, a cui è stata affidata la gestione del fondo. Le domande di finanziamento potranno essere presentate dal 17 marzo 2014 fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria. L’impresa può rivolgersi a uno degli istituti di credito convenzionati con Finlombarda.

Il finanziamento è destinato a sostenere il fabbisogno per il funzionamento aziendale, con un importo ammissibile a contributo tra i 20 e i 100mila euro. La durata del finanziamento è compresa tra 24 e 60 mesi, comprensiva dell’eventuale periodo di preammortamento della durata massima di 12 mesi. Il contributo è determinato sull’importo del finanziamento ammesso all’agevolazione ed è pari all’abbattimento del 2% del tasso di interesse applicato dalla banca al prestito erogato e comunque non superiore al tasso stesso applicato all’operazione. Il finanziamento viene erogato direttamente da Finlombarda all’impresa avente diritto.

Per saperne di più:

Europa
Finlombarda
Agricoltura News
Federbio
Bioagricoop
Consorzio Prosciutto San Daniele
Consorzio Prosciutto di Parma
Consorzio Grana Padano
Consorzio Montasio

Allegati: