Centro Studi l'Uomo e l'Ambiente

Informazioni

Dalle fattorie verticali notevoli vantaggi per la produzione e per l’ambiente

29 Dicembre, 2014

Una soluzione per fronteggiare la scarsa disponibilità futura di suolo a uso agricolo e la crescente domanda di prodotti agricoli di qualità è data dallo sviluppo di fattorie verticali o fattorie indoor. Questo tipo di fattorie ha il pregio di occupare poco spazio e di potersi sviluppare in edifici creati appositamente o ricavati da altri già esistenti e magari in stato di abbandono. Un altro fattore importante è dato dalla possibilità di creare queste strutture anche all’interno delle città. Tale fatto ha ovviamente un impatto positivo sull’ambiente in quanto si possono produrre e distribuire i prodotti direttamente nelle zone maggiormente popolate.

L’azienda Green Spirit Farms - Sustainable Farming di New Buffalo (Michigan - USA) si è specializzata nella creazioni di fattorie verticali in sedi in disuso quali, ad esempio, edifici abbandonati, magazzini e grattacieli. A spingere l’azienda ad esplorare questa nuova frontiera c’è una visione d’insieme molto chiara da parte del suo fondatore e presidente, Milan Kluko. La Green Spirit Farms vuole fornire alle comunità locali verdure con le seguenti caratteristiche:

  • alta qualità;
  • disponibilità di vendita a km zero rispetto alla produzione;
  • assenza di pesticidi;
  • varietà non OGM;
  • prodotte in modo sostenibile;
  • prezzo equo.

Le fattorie di Green Spirit Farms sono in grado di produrre vegetali tutto l’anno sia con un “carbon footprint” minore rispetto ad una coltivazione analoga ma effettuata in modo tradizionale, sia con una maggiore efficienza ambientale. Le fattorie verticali hanno infatti il pregio di minimizzare l’impatto degli eventi atmosferici estremi che invece rappresentano un problema per le colture tradizionali di cui possono alterare anche sensibilmente la resa. Essendo al coperto, la produzione risulta più stabile e prevedibile, e di conseguenza facilita la gestione degli approvvigionamenti e delle scorte. Ad esempio, si sa che in 3,3 m2 si possono produrre circa 40 kg di lattuga in 21 giorni, e le variazioni di tempi e rese sono minime.

Il problema dell’approvvigionamento idrico è stato determinante nella scelta del mercato di fattorie indoor negli Stati Uniti. Le fattorie indoor infatti abbattono il consumo di acqua del 96% rispetto a coltivazioni analoghe in California e addirittura del 99% rispetto a quelle dell’Arizona. Infatti, ogni pianta di lattuga nelle Green Spirit Farms consuma poco più di un litro di acqua per la sua crescita. Elemento importante, il 95% dell’acqua presente nelle fattorie verticali viene riciclata.
Inoltre, le fattorie verticali hanno un impatto minore sul terreno perché si può risparmiare fino al 96% di suolo.
Commercializzate daGreen Spirit Farms, le fattorie verticali usano energie rinnovabili per il loro funzionamento e coltivano, in modo idroponico, principalmente verdure a foglia verde. Quando la luce solare non è sufficiente per la crescita e sviluppo della pianta, vengono impiegate speciali lampade a led. Le lampada a led hanno il vantaggio di consumare molto meno. Un altro modo per abbattere i costi energetici è dato dalla presenza di deumidificatori nelle stanze destinate alla crescita delle piante. Questa accortezza permette di raggiungere la temperatura ottimale con un notevole risparmio di energia.
La gestione di luce e acqua è affidata ad un semplice software che ne garantisce il giusto apporto, pertanto l'intero apparato può essere monitorato attraverso uno smartphone.
La Green Spirit Farms è attualmente presente in Michigan e in Ohio.

Per saperne di più: Green Spirit Farm